di Daniela Coin, Consulente per il Benessere Naturale Olistico

flirting_amore

“Nei Paesi ricchi il consumo consiste in persone che spendono soldi che non hanno, per comprare beni che non vogliono, per impressionare persone che non amano.” Joachim Spangenberg, Vicepresidente del SERI, Sustainable Europe Research Institute

Ricordo sempre una scena tratta dal film Il Pianeta Verde (che metto a fondo pagina) quando la signora che viene dal Pianeta Verde cerca di comprendere a cosa serva un rossetto di proprietà della terrestre che la ospita e ne convengono che serva per essere belle e farsi amare dalle persone. Poi la prima signora extraterrestre scopre nel portafoglio le foto dei figli della donna umana e chiede se sono le persone che lei ama. La signora annuisce e allora la prima chiede “E come mai non hanno il rossetto?”

Siamo sempre convinti che occorra fare qualcosa o essere in un determinato modo (stabilito da noi, secondo nostri personali parametri o, ancora peggio, stabilito dalla società) per essere accettati ed amati. Tutto questo al fine di ricevere protezione ed affetto.

Ma ci chiediamo mai il motivo di questa esigenza?
No. Noi abbiamo un (presunto) problema e pensiamo solo a come risolverlo. Non ci chiediamo mai se questo sia realmente un problema e non ci chiediamo nemmeno da dove nasca. Ma soprattutto non ci domandiamo (e non vogliamo vedere) cosa facciamo per risolvere questo problema. Preferiamo non chiederci se le azioni che compiamo siano costruttive o distruttive. Ci interessa solo, come unico obiettivo, la soluzione al problema e i mezzi per raggiungere il nostro obiettivo sono tutti leciti. Tutto pur di smettere di soffrire, tutto pur di smettere di provare quel senso di vuoto.

Ci battiamo ogni giorno contro la violenza, contro lo sfruttamento. Parliamo di amore come se davvero lo conoscessimo. Inneggiamo ai buoni rapporti, alla gentilezza, all’amore, ma noi siamo gentili e amorevoli? O crediamo solamente di esserlo?

Ci scandalizziamo quando sentiamo parlare di abusi, quando in tv vediamo scene di violenza, quando leggiamo notizie che reputiamo orribili che parlano di odio. Ma violenza non è solo dare un pugno a qualcuno o insultarlo. Violenza è soprattutto avere delle aspettative, agire in un dato modo per ottenere qualcosa di non dichiarato da qualcuno, soprattutto dai nostri partners. Violenza è non pensare al bene dell’altro ma solo al proprio. Violenza è pretendere qualcosa e dimostrare sofferenza quando non la otteniamo per far sentire in colpa l’altro. Violenza è credere che gli altri siano sbagliati ed insultarli, mettendosi al loro livello. Violenza è cercare di avere ragione ad ogni costo. Violenza è difendersi per cercare di apparire davanti al mondo delle brave persone a discapito, spesso, di qualcun altro. Violenza è ignorare chi ha bisogno del nostro aiuto credendo che se ne occuperà qualcun altro. Violenza è non fare niente per cambiare le cose aspettando che siano gli altri a farlo.

Violenza è quasi sempre un gesto che noi chiamiamo amore e invece è solo una salvaguardia per il nostro ego.

Il segreto dell’amore sta nell’amare se stessi e ritrovare, attraverso la meditazione o la contemplazione del momento presente (ovvero senza giudizio di giusto o sbagliato), la vicinanza con la Fonte, con l’amore di Dio.

Senza questo contatto profondo con noi stessi e la nostra anima, non ci sarà altro che sensazione di solitudine, frustrazione, ricerca, egoismo e conseguente rabbia. Continueremo a vederla fuori per non guardarci dentro. Proveremo a distrarci ma il risultato sarà sempre il medesimo: infinita sofferenza e mancanza di amore che cercheremo di colmare con cibo, sesso, divertimenti di vario tipo, alcuni che spesso mettono a rischio la nostra vita.

A intervalli crederemo di essere felici e di aver raggiunto l’Eden ma poi, presto o tardi, se il nostro percorso in questa vita è quello di avvicinarci a Dio, ci troveremo davanti ad un mare di delusione.

La vita non è ingiusta. Siamo noi che non siamo in grado di apprezzare quando questa ci mostra la strada migliore per noi. Siamo pigri, ci arrabbiamo, e preferiamo dare la colpa ad entità misteriose o alla sfortuna, piuttosto che prenderci la responsabilità della nostra felicità.

 

 

line

daniconsulenzeOKQDaniela Coin

Consulente per il Benessere Naturale Olistico
Tecnico Naturopata, Riflessologa

Consulenze ON-LINE per la risoluzione di problemi di natura fisica e psicologica, sviluppo del potenziale individuale, life coach. Esperta in psicosomatica e medicina naturale, alimentazione etica e consapevole, rimedi naturali e conoscenza del Sé.

RICHIEDI UNA CONSULENZA, il primo colloquio conoscitivo è gratuito

slide43

Leggi anche:

Quando ho Cominciato ad Amarmi (Chaplin) di Charlie Chaplin Non appena ho cominciato ad amarmi ho trovato che le emozioni che mi facevano soffrire come l’angoscia sono solo sintomi...
La Rabbia a volte è Utile: ecco come Usarla a scop... Daniela Coin, Consulente per il Benessere Naturale Olistico Forse scandalizzerò gli integralisti spirituali, coloro che amano mostrare al mondo di ...
Come capire le richieste delle donne (anche quando... di Daniela Coin, Consulente Relazionale Le donne sono degli esseri complessi, e più passano gli anni più lo diventano. In una società in cui la do...
Come nascono e come si guariscono le malattie? di Daniela  Coin Noi tutti siamo composti da apparati che sono a loro volta composti da organi che sono composti da tessuti e che, infine, sono com...
RAFFREDDORE – Cause Psicosomatiche e Rimedi ... di Daniela Coin, Consulente per il Benessere Olistico   Apriamo la rubrica "Pillole: Cause Psicosomatiche e Rimedi Naturali" con il disturbo più com...
Fare l’Amore o fare Sesso? Le differenze di Daniela Coin, coaching relazionale • www.verouomo.it Riadattato dal libro "Come diventare un Vero Uomo" Due diversi modi di amare Prima di...
Vuoto, Solitudine e Meditazione di Daniela Coin, Consulente per il Benessere Olistico Un'intera esistenza passata a cercare problemi e a soffrire cercando di risolverli, ma perché...
RELAZIONI MULTIPLE: si possono amare più persone? di Matteo Camorani In questo articolo affronteremo un argomento “tabù”, uno di quelli particolarmente controversi, che fanno più paura e che più ...