IL REQUISITO MINIMO PER STABILIRSI SULLE MIGLIORI LINEE DELLA VITA

surf-16

La realtà è una nostra PROIEZIONE, lo specchio di ciò che siamo, e giudicando gli altri condanniamo sempre solo noi stessi, cioè aspetti della nostra psiche che non accettiamo.

Se giudichiamo avara una persona, in realtà è perché stiamo criticando la nostra stessa avarizia, magari in un ambito diverso rispetto a quello in cui lo manifesta la persona che giudichiamo; ma proprio in virtù di questa diversità dell’ambito di manifestazione del difetto non ci accorgiamo di essere simili a lei e per questa ragione finiamo per convincerci di non avere nulla in comune con questa SUA mancanza di generosità e, di conseguenza, giungiamo alla conclusione di essere migliori di lei.

banda-bassottiUn esempio concreto: quasi tutti proviamo fastidio alla vista di un furto. Eppure quasi nessuno di noi è un ladro. In verità, i ladri non ci infastidiscono perché anche noi rubiamo, ma solo perché rispecchiano il nostro identico attaccamento alle cose materiali.

“Non c’è infatti dubbio che, se ci irritiamo quando un ladro ci sottrae dei soldi, noi stiamo dando al denaro lo stesso valore che gli attribuisce lui. Siamo entrambi convinti che la felicità possa dipendere dal possedere qualcosa. Questo significa che, se fossimo nella situazione del ladro, ci comporteremmo nello stesso modo.

Un altro esempio. Perché ci potrebbero infastidire le prostitute? Non perché lo siamo anche noi, ma perché esse rispecchiano il nostro quotidiano prostituirci, cioè il nostro venderci in cambio di soddisfazioni materiali. Ci prostituiamo sul lavoro, con gli amici, con il partner… quindi ci disturba chi lo fa in maniera esplicita.

Non è un caso che nei secoli passati le prostitute siano sempre state odiate dalle signore cosiddette “perbene”. Il motivo è che in passato la maggior parte delle donne si sposava per convenienza economica; in altre parole… si prostituivano. Come conseguenza, puntavano il dito sulle “gigantografie” della loro condizione: le prostitute (¹)”.

Il difetto che sta dentro di noi non vogliamo vederlo, però inconsciamente non lo sopportiamo, quindi lo giudichiamo all’esterno negli altri. Invece che osservarlo al nostro interno e accettarlo, lo osserviamo e lo condanniamo FUORI DI NOI.

Officina Alkemica
L’Alchimia come Via per la Felicità Incondizionata

Voto medio su 41 recensioni: Da non perdere

€ 15

Non vogliamo togliere la trave dal nostro occhio, ma ci preoccupiamo di giudicare la pagliuzza nell’occhio di nostro fratello.

Il problema è: SE NON ABBIAMO PRIMA RIMOSSO LA TRAVE DAL NOSTRO OCCHIO COME POSSIAMO AIUTARE QUALCUN ALTRO A TOGLIERE LA PAGLIUZZA DAL SUO?

strega-cattiva-biancaneve-invidia1Una cosa è certa: se giudichiamo all’esterno un determinato aspetto, esso è in qualche modo presente in noi, altrimenti non lo avremmo criticato.

“Converrete con me che è assolutamente privo di senso nutrire odio nei riguardi del lupo che ha sbranato la pecorella, mentre assistete a questo spettacolo seduti davanti alla televisione.

Purtroppo, però, il senso di giustizia ci porta sempre a condannare gente diversa e ciò finisce per diventare un’abitudine, al punto che molti, con gli anni, si trasformano in accusatori di professione.

Nella maggior parte dei casi non avete cognizione delle cause che hanno indotto qualcuno a comportarsi in una determinata maniera. Forse, al posto di questa persona, vi sareste comportati ANCHE PEGGIO.

Dunque, in seguito all’azione di condanna dell’operato altrui finite per creare un POTENZIALE SUPERFLUO intorno a voi stessi.

E come potrebbe essere altrimenti? pap

Ne deriva infatti che, sullo sfondo della vostra condanna, QUANTO PIU’ E’ MALVAGIO IL CONDANNATO, TANTO PIU’ BUONI DOVRESTE ESSERE VOI STESSI. Se a lui sono spuntate corna e zoccoli, vuol dire che voi siete degli angeli. Ma siccome le ali non vi sono spuntate, entrano in azione le forze che tendono a restaurare l’equilibrio perduto.

I metodi di queste forze saranno diversi a seconda dei casi, ma il risultato in sostanza sarà lo stesso: vi prenderete una bella botta sul naso. A seconda del grado e della forma di condanna, la botta potrà essere insignificante o forte, al punto da scaraventarvi su una delle peggiori LINEE DELLA VITA.

NON PERMETTETEVI MAI DI DISPREZZARE LE ALTRE PERSONE PER ALCUN MOTIVO. E’ il tipo di condanna più pericoloso giacché, a seguito dell’azione delle forze equilibratrici, POTRESTE RITROVARVI AL POSTO DI COLORO CHE DISPREZZATE. Per le forze equilibratrici questo è il modo più diretto e semplice di ristabilire l’armonia perduta (²)”.

Reality Transurfing - La Trilogia - Cofanetto
Cofanetto con tre libri – Nuova Grafica

Voto medio su 47 recensioni: Da non perdere

€ 29

“Se io accolgo tutto ciò che accade e mi dedico a costruire qualcosa di mio anziché criticare il modo di comportarsi degli altri, in questo modo mi mantengo sulle migliori linee della vita. Se durante la giornata – anziché criticare i personaggi della tv o i vicini di casa – ringrazio perché posso farmi la doccia con l’acqua calda, ringrazio perché ho i soldi per comprarmi da mangiare, ringrazio perché ho un’automobile, ringrazio perché ho i termosifoni in casa, ringrazio perché sono abbastanza sano da camminare con i miei piedi, ringrazio perché ho dei figli… non potrò che irradiare gratitudine al mio corpo e tutto intorno a me ed essere circondato della gratitudine degli altri come ovvia conseguenza. A questo punto la mia vita comincia inevitabilmente a cambiare in meglio: conosco persone belle, mi capitano occasioni interessanti, trovo un lavoro che mi soddisfa, guadagno più soldi

Si comincia a essere grati per le piccole cose… e dopo un po’ ti rendi conto di essere una persona diversa, circondata da un mondo irriconoscibile rispetto a prima (³)”.

Fonti: (¹) “Officina Alkemica” di Salvatore Brizzi, (²) “Reality transurfing – Lo spazio delle varianti” di Vadim Zeland, (³) www.salvatorebrizzi.com

Reality Transurfing - Lo Spazio delle Varianti - Vol 1
Transurfing: come scivolare attraverso la realtà

Voto medio su 152 recensioni: Buono

€ 14.5

Reality Transurfing - Il Fruscio delle Stelle del Mattino - Vol. 2

Voto medio su 77 recensioni: Buono

€ 14.5

Reality Transurfing - Avanti nel Passato - Vol.3

Voto medio su 55 recensioni: Da non perdere

€ 14.5