Articolo tratto da diverse pubblicazioni su Eurosalus e da me commentato

colazione

Il problema delle Diete Ipocaloriche

Pochi sanno che per dimagrire e stare bene, oltre che fare attività sportiva ed avere una respirazione corretta, è indispensabile osservare questa semplice regola: “COLAZIONE DA RE, Pranzo da Principi, Cena da Poveri” oppure, come suggerisce un detto russo, “Colazione da solo, pranzo con un amico e la cena al nemico” che suggerisce anche indirettamente di fare colazione con calma, rilassati e senza stress.

Il problema delle diete ipocaloriche prolungate è che tutte comportano inevitabilmente una calo ponderale che riguarda prima di tutto la massa muscolare e solo in seconda battuta e in maniera ridotta la massa grassa, e comunque determinano un progressivo rallentamento del metabolismo che tenderà ad allinearsi con il consumo calorico giornaliero.

Le proporzioni sono una parte importantissima della gestione alimentare quotidiana. Fare prima colazione è essenziale alla mobilitazione delle riserve e al dare un segnale importante di abbondanza all’organismo intero. Sostituire tuttavia la colazione ad una buona gestione dei tre pasti è si norma controproducente: fare un brunch una volta ogni tanto o una merenda o altro, può avere un significato in momenti che però sono lontani dalla quotidianità quando invece è utile suddividere quello che si mangia in tre momenti principali.

La colazione vuole rappresentare la parte più importante, diciamo il 45%, il pranzo fa da medio con la cena apportando un 30-35%, la cena è piccina ma non troppo, portando ben il 20-25% del consumo quotidiano.

I tre momenti sono altrettanto importanti, soprattutto se lo sport si fa nella seconda parte della giornata. E’ importante che il pasto dopo lo sport sia fatto bene, un ipocalorico porterebbe solo ad un segnale di carestia mentre è importante dare al corpo dei segnali di abbondanza.

Il risultato che si ottiene mangiando poco è infatti ben diverso dal dimagrimento: ci sarà una riduzione del peso grazie alla riduzione della muscolatura, che invece servirebbe per bruciare grasso, e un mantenimento ben saldo della riserva di grasso corporeo, dovuto alla “paura di morire di fame”.

pane-integrale-colazione-sana-vegetarianaMeglio dare al proprio organismi segnali di abbondanza e di ricchezza partendo da una corretta distribuzione dei pasti nella giornata e una prima colazione davvero abbondante, dal giusto abbinamento di carboidrati (integrali) e proteine fino a far diventare l’attività fisica una parte integrante della propria quotidianità.

Anche senza arrivare all’essere obesi, il sovrappeso è una realtà diffusissima e vissuta spesso molto male, soprattutto per il disagio sociale che qualche volta ne deriva.

Le diete che ciascuno ha intentato sono molte più di quelle che si possono ricordare e ognuna ha portato nel lungo tempo all’aumento dei chili al posto che alla loro discesa, sull’ago della bilancia, sulla pancia, sui fianchi.

 

Sindrome metabolica addio, con la prima colazione

Lo studio è pubblicato su Public Health Nutrition e ricorda l’incedibile potere della prima colazione.

Fare prima colazione stimola il metabolismo, riduce l’infiammazione, aumenta l’energia di cui si dispone per fare ciò che si ama (o che si deve fare).

In definitiva, comunque, fare prima colazione è un toccasana per la salute: i valori indicatori di sindrome metabolica (pressione arteriosa, colesterolo, grasso addominale, sensibilità glicemica) sono migliori in chi fa una prima colazione solida rispetto che in chi non la fa, o in chi dichiara di “fare prima colazione” limitandosi ad assumere un espresso o un tè, magari zuccherati.

La prima colazione è uno di quei meccanismi che crea salute, benessere e felicità. Non solo chi fa prima colazione si sente meglio, ma sta anche meglio fisicamente, dentro e fuori.

La riduzione dell’infiammazione, gli ormoni meglio regolati fanno sì che la pelle sia più bella, più sana e più tonica, che gli inestetismi si riducano e che i grassi superflui siano fortemente incoraggiati a sciogliersi e farsi nuova vita altrove.

La prima colazione buona davvero contiene una parte di frutta o verdura cruda per apportare fibra, vitamine e minerali, una quota di carboidrati (integrali) per mettere sostanza, e una quota di proteine (carne, pesce, uova, frutta a guscio…) per fornire materiale di uso e costruzione e abbassare l’impatto glicemico.

Il mio consiglio è quello di mantenere una dieta vegano-crudista, sia per etica che per salute.

Educare i propri bimbi a mangiare con gusto insieme a mamma e/o papà è un regalo pieno di amore, protezione e dolcezza.

La cosa importantissima per stare bene e aver fame alla mattina, ma soprattutto per non accumulare grasso e per poter dormire in modo rilassato, è quella di mangiare poco alla sera, come dicevo, me mai subito prima di andare a dormire ma soprattutto di concentrarsi sui sali minerali ed evitare gli zuccheri.

Inoltre è fondamentale mangiare con calma, masticare bene, lentamente, insalivare molto prima di ingoiare. Inoltre consiglio di gestire i vostri pasti in modo tale che non vi sia stress. Pranzi o cene di lavoro, pasti in famiglia quando c’è tensione, mangiare guardando il telegiornale o film che possono mettere ansia ed agitazione, è veramente molto sconsigliato.

Dopo i pasti meglio non coricarsi e neanche fare attività faticose in quanto sottrarrebbero energie alla digestione ed assimilazione dei cibi.

 

E per chi fa Sport al mattino?

sport-al-mattinoLa colazione può essere tranquillamente suddivisa in due mini-pasti, in base all’orario dell’attività fisica svolta, privilegiando il consumo di carboidrati, sia a lento che a rapido assorbimento, prima di fare sport, per avere un immediato supporto energetico; due fette biscottate con un velo di marmellata, della frutta fresca di stagione oppure disidratata sono degli esempi ottimali.

Dopo l’attività fisica bisogna bilanciare correttamente alimenti contenenti proteine e carboidrati, utili al ripristino della massa muscolare che è stata consumata durante lo sforzo fisico.

Colazione completa e bilanciata dal punto di vista nutrizionale e attività fisica svolta in modo costante sono due ottimi strumenti per attivare il metabolismo sin dal mattino, per incominciare con il piede giusto la giornata, rispondendo colpo su colpo alle “sfide giornaliere”.

Leggi anche:

I DANNI DEL FRUTTOSIO ARTIFICIALE: fegato e obesit... dal sito del dr Mercola Il fruttosio è una forma economica di zucchero, usato in moltissimi cibi e bevande, che può danneggiare il vostro metabolis...
BERE TROPPA ACQUA CAUSA DANNI (Dr. Keki Sidhwa) I danni derivanti dal bere troppa acqua sono spesso sottovalutati. Sentiamo sempre dire "Bevi tanto, fa bene!", ma siamo davvero sicuri che bere tanto...