Differenza tra Castagne e Marroni

La castagna è il frutto della pianta selvatica, nota anche come “albero del pane”. Quando l’uomo ha deciso di passare alla coltivazione scientifica sono stati sviluppati i marroni tramite vari incroci.
Nel caso delle castagne, sbucciarle risulta più complesso in quanto il rivestimento rimane adeso alla polpa e si fatica a sbucciarlo. Con i marroni questo non accade in quanto hanno una conformazione volutamente differente.
Possiamo dire, nel complesso, che lo scopo dei marroni sia quello di risultare più buoni e facilmente fruibili all’essere umano.

Benefici per la Salute

  • Non contengono glutine
  • Ricche di fibre che aiutano il lavoro dell’intestino;
  • Contengono minerali utili per il sistema nervoso, la memoria e l’attenzione;
  • Aiutano a ridurre il colesterolo;
  • Riequilibrano la flora batterica;
  • Sono ricche di vitamine A, B1 (tiamina), B2 (riboflavina), B3 (niacina), B5, B6, B9 (acido folico), B12, C e D;
  • Contengono potassio, fosforo, zolfo, sodio, magnesio e calcio.

Controindicazioni

  • Difficile da digerire a causa dell’alto contenuto di amido;
  • Sconsigliata per chi soffre di colite, aerofagia, diabete, obesità e patologie legate al fegato;
  • Non adatta a chi segue una dieta ipoglicemica.

Ricette

a cura del sito lacucinaitaliana.it

Vellutata di castagne e patate

Risultati immagini per vellutata di castagneTagliate a rondelle sottili un porro, fatelo soffriggere in una pentola con poco olio di oliva e aggiungete dopo 5 minuti 500 g di patate pelate e tagliate a cubetti. Fate cuocere per 30 minuti, aggiungendo un mestolo di brodo di tanto in tanto.
Aggiungete alle patate ormai pronte 12 castagne lessate e private della buccia, amalgamate il composto con un frullatore e salate. Se la crema dovesse risultare troppo densa potete aggiungere un mestolo di brodo. A questo punto servite la vellutata con un filo di olio extravergine e due aghi di rosmarino tritati.

Minestra di lenticchie e castagne

Ricetta tipica della tradizione abruzzese, questo piatto racchiude in sé i sapori e i colori dell’autunno. Lessate per prima cosa 100 g di castagne, pelatele e sbriciolatele. Nel frattempo sciacquate le lenticchie e mettetele a bollire in una pentola d’acqua per circa 30 minuti con una manciata di sale. Soffriggete in una pentola un cucchiaio di olio extravergine, una costa di sedano tritata, una cipolla tagliate a fettine sottili, uno spicchio d’aglio e una confezione di pelati. Dopo 5 minuti aggiungete le lenticchie con la loro acqua di cottura, le castagne lessate e una mela renetta tagliata a pezzettini. Lasciate cuocere per 10 minuti a fuoco vivo. A fine cottura aggiungete un trito di prezzemolo e servite con un filo di olio extravergine d’oliva.

Coniglio ripieno alle castagne

Risultati immagini per coniglio ripieno alle castagnePrendete un coniglio già disossato e tagliatelo a metà. Nel frattempo ponete 120 g di castagne già lessate e pelate in una pentola con una noce di burro, uno scalogno a spicchi e lasciate stufare per 10 minuti. Quando saranno cotte, tritatele grossolanamente e mescolatele con un uovo, un pizzico di sale, pepe e qualche rametto di rosmarino tritato. Distribuite il composto su metà sella di coniglio, sovrapponetevi l’altra metà e legate tutto con uno spago. Ponete il coniglio ripieno su una pirofila unta d’olio, coprite con un foglio di alluminio e infornate a 180° per 40 minuti. Eliminate l’alluminio dopo 20 minuti. Alla fine sfornate e lasciate riposare la carne. Stemperate sul fuoco il fondo di cottura con mezzo mestolo d’acqua e poi filtrate. Servite il coniglio tagliato a rondelle con il suo sugo e un filo di olio.

Polpette mortadella e castagne

Ricetta facile e gustosa. Tritate finemente mezza cipolla con alcune foglie di prezzemolo, basilico, salvia e rosmarino. Nel frattempo fate lessare 15 castagne in abbondante acqua salata. Sbucciatele e sbriciolatele grossolanamente. In una ciotola tagliate a piccoli pezzi 300 g di mortadella, unite 300 g di carne macinata di vitello e 300 gr di salsiccia senza la pelle. Aggiungete un uovo, le castagne sbriciolate, un cucchiaio di parmigiano e un paio di fettine di pane in cassetta imbevuto con il latte e strizzato. Unite gli odori tritati e aggiustate di pepe.
Formate delle piccole polpette con le mani e fatele rosolare in una padella con olio extravergine e un trito di sedano e carota. Se l’impasto fosse troppo liquido, aggiungete un cucchiaio di pan grattato.
Quando le polpette saranno dorate, sfumate con un bicchiere di vino bianco.

Crema di castagne

Risultati immagini per crema di castagneQuesta crema è perfetta da sola spalmata sul pane come merenda o per farcire torte o bignè. Per prepararla potete utilizzare anche le castagne già bollite, sottovuoto. Farete prima e non impazzirete a sbucciarle. Prendete quindi 1 kg di castagne bollite e spezzettatele fino a ridurle a una purea. In un pentolino fate sciogliere 300 g di zucchero di canna in 200 di acqua. Quando lo sciroppo sarà pronto unite le castagne e mescolate per rendere tutto omogeneo. Aggiungete una bacca di vaniglia e versate in contenitori sterilizzati.

Palline di castagne

Queste palline sono come le ciliegie: una tira l’altra. Per prepararle grattugiate del cioccolato fondente, sminuzzate le castagne bollite e mischiatele a burro, zucchero e cioccolato. Formate delle palline che passerete nel cacao amaro. Servitele e vedrete che andranno a ruba. Se volete potete inserire nel centro di ogni pallina una noce. Saranno ancora più gustose.

Castagnaccio

Risultati immagini per castagnaccioUno dei dolci tipici autunnali, preparato specialmente in Toscana. Unite 500 g di farina di castagne, 1l di latte e 500 ml di acqua. Mescolate con una frusta per sciogliere i grumi. Aggiungete a questo punto 3 cucchiai di zucchero, 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale, dell’uvetta sultanina ammollata e dei pinoli. Versate il composto in una teglia oliata, infornate a 180° per un’ora. Prima di servire sbriciolate degli aghi di rosmarino e guarnite.

Crepes con le pere

Queste crepes sono fatte mescolando la farina di castagne con quella 00. Una volta pronte le farcirete con le pere saltate in padella con una noce di burro e una spolverata di cannella. Se vi piacciono, potete aggiungere delle noci sbriciolate. Farcite le crepes con pere e noci e servitele accompagnate da una salsa preparata cuocendo un trito di castagne bollite unito a panna fresca e a un goccio di Grand Marnier.

Soufflé di marroni

Risultati immagini per soufflè di castagneUna ricetta facile da preparare e che vi farà fare un gran figurone. Prendete 500 g di marroni, lessateli e pelateli. Sminuzzateli e uniteli a 500 ml di latte caldo, 2 cucchiai di zucchero di canna e uno di fecola di patate o farina, se preferite. Mescolate per ottenere un composto omogeneo e lasciate raffreddare. Aggiungete poi 3 tuorli d’uovo e 3 albumi montati a neve fermissima. Mettete l’impasto in contenitori da soufflé imburrati, infornate a 180° sino a quando si saranno “gonfiati” e servite caldissimi.

Mousse con cachi

Una ricetta irresistibile, che abbina due frutti tra i più apprezzati dell’inverno. Per prepararla fate bollire le castagne, pelatele e passatele nello schiacciapatate. Nel frattempo montate la panna fresca, ammollate la colla di pesce e sbattete un tuorlo con dello zucchero. Unite al tuorlo le castagne, la colla di pesce e la panna montata. Ponete la mousse in frigorifero. A parte schiacciate la polpa di un caco, aggiungete uno sciroppo fatto con acqua e zucchero e mescolate sino a ottenere una salsa omogenea. Servite le mousse adagiate sulla crema di cachi.

Frittelle di castagne

Risultati immagini per frittelle di castagneUna merenda stuzzicante anche per i più piccolini, queste frittelle sono ottime da sole e irresistibili se spalmate con crema alle nocciole o marmellata di frutti di bosco. Prepararle è facilissimo: dovete mescolare la farina di castagne con del lievito per dolci, aggiungere dell’acqua, del miele e formare un impasto omogeneo. Con un mestolino stendetene una piccola parte su una pentola antiaderente unta con un filo di olio extravergine. Lasciate cuocere la frittella sino a che non sarà dorata. Preparate così tutte le altre, fino a che avrete finito l’impasto. Servite le frittelle spolverate con dello zucchero a velo o farcite di creme.

Torta morbida alle castagne

Questa torta è perfetta da gustare a colazione, inzuppata nel latte. Lessate le castagne e passatele allo schiacciapatate, lasciandone da parte una decina che userete per decorazione.

Unite alla purea mezzo litro di latte, 250 g di zucchero, 4 tuorli, una bustina di vanillina e un cucchiaio di maizena. Mescolate e versate il composto in una tortiera imburrata. Infornate a 180° per 35 minuti. Quando la torta sarà cotta, guarnitela con le castagne avanzate mescolate a uno sciroppo di acqua e zucchero.

Leggi anche:

Alimenti con Vitamina C: tutte le info utili E’ importante conoscere come assumere al meglio la vitamina C. Ecco tutti i consigli da seguire, che sono risultati i più interessanti nella mia pr...
Come guarire da tutte le Micosi LE MICOSI (FUNGHI) DELLA PELLE E COME CURARLI CON METODI NATURALI Una frequente problematica della pelle è rappresentata dalle micosi. Con il t...
OCCHIAIE e BORSE: Sondaggio + Cause e Rimedi Natur... SONDAGGIO INTERNO, RISPONDI ALLE 10 DOMANDE VELOCISSIME PER DARE IL TUO CONTRIBUTO NEL COMPRENDERE LE REALI CAUSE DI QUESTO DISTURBO CHE RIGUARDA UN...
ECZEMA: psicosomatica e dieta di Daniela Coin, Consulente per il Benessere Naturale Olistico Buon giorno Daniela mi chiamo Stefano. Ho quasi 40anni Ho urgenza di capire per...
I DANNI DEL FRUTTOSIO ARTIFICIALE: fegato e obesit... dal sito del dr Mercola Il fruttosio è una forma economica di zucchero, usato in moltissimi cibi e bevande, che può danneggiare il vostro metabolis...
Estrattore o Centrifuga? Curarsi con i cibi! Centrifuga o Estrattore di succo a freddo? Con molte probabilità avete voglia di succhi di frutta fatti in casa, così vi state chiedendo se è meglio u...
BERE TROPPA ACQUA CAUSA DANNI (Dr. Keki Sidhwa) I danni derivanti dal bere troppa acqua sono spesso sottovalutati. Sentiamo sempre dire "Bevi tanto, fa bene!", ma siamo davvero sicuri che bere tanto...
Dieta senza sale: il segreto di una LUNGA GIOVINEZ... Di Aurora Coletto UN TRATTAMENTO DETOX CHE NON HA EGUALI Come ho già scritto nell'articolo sul silicio organico, tutte le cellule del nostro cor...